VIII ISTITUTO COMPRENSIVO "A.VOLTA" di PADOVA

Scuole dell'infanzia, primarie e secondaria di primo grado

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Autoritratti

IL RITRATTO: un laboratorio di educazione all’immagine in classe quarta

Il laboratorio

Perché?

I cartoni animati offrono modelli di volti facili da riprodurre, ma inverosimili e stereotipati.

Un laboratorio sul ritratto offre all’alunno l’opportunità di scoprire le fattezze del volto e, attraverso le diverse caratteristiche, rendersi conto dell’unicità di ogni volto umano.

Come?

  • Tracciare una croce in cui il segmento verticale sia più lungo di quello orizzontale.
  • Racchiudere i due segmenti all’interno di un ovale che sarà diverso secondo la lunghezza degli stessi e il loro punto d’incontro: scopriranno così che è possibile creare ovali diversi
  • Sul segmento orizzontale si disegnano gli occhi e le sopracciglia (piccoli, grandi, vicini, lontani) ; il punto d’incontro dei segmenti è la radice del naso e si disegna (lungo, corto, largo, sottile); sotto il naso si disegna la bocca (grande, piccola, larga…) ; le orecchie sono posizionate alle estremità del segmento orizzontale. Tutto con la matita poco premuta
  • Poi il collo , i capelli…
  • Si rifiniscono le bozze con tratto-pen nero e quindi si colora occhi e labbra
  • Sfumando con pastello nero si ombreggia le occhiaie, il mento, i lati del naso, le narici: i chiaro-scuri faranno emergere i rilievi del viso
  • Si cancella la croce e si ripassa con tratto-pen l’ovale (se va bene)
  • Si definisce la capigliatura usando segni appropriati (diritto, ondulato, arricciato ecc)

Sarà utile ripetere il laboratorio e far creare agli alunni visi sempre diversi; una volta completati, sarà interessante attribuire a ciascun volto un’identità : chi potrebbe essere? Quanti anni potrebbe avere?

Il successivo passaggio sarà l’autoritratto.

Materiale: foglio album A3, matita, tratto-pen, pastelli.

Lettura dell’opera d’arte

Mostrare una galleria di ritratti d’autore, spaziando dagli artisti del passato fino ai più moderni, costituirà un’interessante esperienza di lettura dell’opera d’arte dopo l’esperienza del laboratorio perché avranno acquisito un piccolo ma importante strumento di lettura.

Aprile 2019

Ins. Anna Maria Basilisco

Allegati:
Scarica questo file (IMG_0257.pdf)IMG_0257.pdf[ ]2090 Kb
Scarica questo file (IMG_0259.pdf)IMG_0259.pdf[ ]2296 Kb
Scarica questo file (IMG_0261.pdf)IMG_0261.pdf[ ]3229 Kb
Scarica questo file (IMG_0264.pdf)IMG_0264.pdf[ ]2286 Kb
Scarica questo file (IMG_0273.pdf)IMG_0273.pdf[ ]4148 Kb
Scarica questo file (IMG_0274.pdf)IMG_0274.pdf[ ]3621 Kb
Scarica questo file (IMG_0275.pdf)IMG_0275.pdf[ ]3333 Kb
Scarica questo file (IMG_0277.pdf)IMG_0277.pdf[ ]3392 Kb
Scarica questo file (IMG_0278.pdf)IMG_0278.pdf[ ]4018 Kb
Scarica questo file (IMG_0279.pdf)IMG_0279.pdf[ ]2571 Kb